ANDREA CARLO LONATI

andrea carlo lonati

Andrea Carlo Lonati, 29 anni, medico + foodie + instagramer, Milano

Il tuo motto
Is there anything better than butter?

Presentati in tre righe
Goloso.
Goloso.
Goloso.
Sono un appassionato amatore della pasticceria in generale, in particolare di quella francese. Mi piace gustarla, prepararla, fotografarla! E in questo sono molto preciso, quasi maniacale.

Cosa sognavi da bambino
Sognavo di essere un agente dell’FBI. X-Files mi ha rovinato!

Che cosa fai ora
Sono un medico, ma nel tempo libero mi dedico alla mia più grande passione: la cucina.
Se i dolci sono la mia passione, la loro creazione e il loro scatto sono il modo di incanalare la mia creatività. Instagram, invece, è lo strumento che mi permette di “portarla” all’esterno.
Nelle mie foto provo a ricreare nei minimi dettagli i dolci dei grandi pasticceri francesi e italiani: Michalak, Conticini, Hermé, Santin, Massari e Fusto tra i tanti. Qualche volta, e devo ammettere sempre più spesso, mi piace sperimentare, combinando le diverse basi per provare a creare qualcosa di unico. Ogni immagine è accompagnata da Christophe, il mio alter ego: un piccolo chef Lego che mi sono anche fatto tatuare sul braccio.

Fantastik Fraise Pistache Fraise des bois  Macaron alla vaniglia e cioccolato bianco  Tarte au citron meringuée

Come ci sei arrivato
È nato tutto da piccolo, quando insieme a mia mamma ho preparato il mio primo dolce: la Torta (crostata) del Paradiso, una ricetta tratta da una famosa enciclopedia di cucina degli anni 60 “Il Carnacina” di Luigi Carnacina. Da quel momento non ho mai smesso, ho letto, studiato, ho provato e riprovato. Sono passato dai dolci della tradizione italiana attraverso la pasticceria anglosassone per arrivare a quella francese che, in questo momento, è la mia preferita da un punto di vista estetico, creativo e gustativo.

In che modo i tuoi studi hanno influito sul tuo percorso professionale?
La Pasticceria, quella con la P maiuscola, quella che mi piace tanto, è scienza, precisione e cura quasi maniacale del dettaglio. In questo la mia professione “by day” mi ha aiutato insegnandomi l’impostazione “giusta” per affrontare quasi ogni sfida, dal macaron alla glassa a specchio.

Gli errori che non rifaresti
Sono tanti, forse troppi (ma chi non ne ha mai fatti?). Con il tempo ho imparato che il passato purtroppo non si può cambiare, ma si può sempre chiedere scusa.

Cosa sogni oggi
Ci sono tante cose che vorrei fare, o che vorrei tornare a fare. Una delle esperienze che più mi ha segnato e insegnato è stata la mia tesi di laurea: un studio nutrizionale inserito in un progetto di sviluppo rurale in Camerun, a stretto contatto con centinaia di bambini. Oggi sogno di tornare a fare quello che ho fatto pochi anni fa: mettere a disposizione alle persone e alle realtà che possono averne bisogno le mie competenze, la mia passione e la mia esperienza.

Se potessi scegliere, in quale città vivresti?
Forse mi piacerebbe vivere a Parigi, la capitale della Pasticceria, per avere a portata di mano le boutique dei mei pasticceri preferiti.

La tua serata più divertente?
In molti mi chiedono che fine fanno le mie torte: ecco, spesso invito amici a casa per un dopocena a base di dolci.
Amo provare i ristoranti e sono sempre alla ricerca di posti con un menù dei dolci ben studiato, che spesso mi faccio consegnare appena seduto a tavola per poi sceglierlo prima di tutto il resto. Devo ammettere però che ogni tanto non disdegno serate più movimentate!

Crostata al Cioccolato Fondente  Tarte Chocolat-Noisette  Tarte Tiramisù

La tua domenica?
Varia da settimana a settimana: a volte mi chiudo in cucina per preparare una torta, altre volte faccio un giro alla scoperta di pasticcerie, altre ancora mi godo un film spalmato sul divano!

I tre posti/tips senza i quali non potresti vivere?
La mia pasticceria preferita: Pasticceria Besuschio (Piazza Marconi 59, Abbiategrasso), perfetta per una gita fuori porta, sorprendente sotto tanti punti di vista.
La mia gelateria preferita: Gelateria Giova (Corso Indipendenza 20, Milano), è la gelateria sotto casa, sempre lì nel momento del bisogno. Di una bontà che non ti aspetti.
Il mio negozio preferito: Deyrolle (Rue du Bac 46, Paris), un negozio di curiosità, una delle più belle wunderkammer che ho avuto il piacere di visitare. Lo devo ammettere, il mio guilty pleasure sono gli animali impagliati.

Una persona da seguire su instagram?
@michalakmasterclass

Contatta Andrea se vuoi saperne di più o visita:
E. andrelonti@hotmail.com
FB. facebook.com/aclonati
IG. @andreacarlolonati

andrea01 andrea02 andrea03

 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.