I BACARI DI VENEZIA

bacaro4BACARI, Venezia
I bacari a Venezia sono quelle taverne, spesso minuscole e tutte in legno con vetrate, in cui fanno gli spritz più buoni ed economici al mondo.
Si beve vino o spritz e si mangiano i cicheti. Ci si gode così il tramonto estivo all’aperto tra le calle veneziane quasi come in un film.
I nostri preferiti, sempre suggeriti dall’amico della finestra di fronte e provati da noi, sono Al Mercà, Bancogiro, Al Timon, Al Remer e al Cantinone.

COSA BERE
I vini in calice (ombre o bianchini) specialmente delle cantine venete o spritz.
Noi consigliamo spritz, provate non solo lo spritz tradizionale ma anche quello bianco!
COSA MANGIARE
I cicheti, ovvero gli spuntini preparati secondo la tradizione veneta. Sono principalmente fritture, come fiori di zucca ripieni e fritti, polpettine, frittatine ma soprattutto ciò che piace di più a noi sono i crostini con baccalà mantecato, con alici marinate, con prosciutto e crema di formaggio, etc. Buonissimo anche il pesce come misto mare o polipetti in umido con polenta.
Ce ne sono mille, di tutti i tipi e sono comodi da ordinare e mangiare uno ad uno!
PERCHE' ANDARE
Perché è il drink prima di cena per eccellenza. E’ veloce, buono ed economico. E’ la combo di cibo e bevuta perfetta perché i cicheti sono una delizia.
Tutti i bacari sono piccoli con pochi posti a sedere, in legno, con un bancone con i cicheti e con vetrate sulla strada.
Al Mercà andate se volete una piazza brulicante di vita e se non volete stare al chiuso poiché è un bancone che si affaccia sulla piazza.
Al Bancogiro andate per i cicheti e stando sul retro vi affaccerete sul canal grande.
Al Remer troverete invece la vista sul canal grande più bella che ci sia.
Al Timon potrete sedervi d’estate d’estate sulla vecchia barca ormeggiata davanti.
Al Cantinone, è un grande classico, un’ottima garanzia.

BACARO1
bacaro3

Commenti

commenti

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.