BERLIN: CITY GUIDE

berlin wall

Berlino è uno dei place to be oggi. E’ piena di locali per tutti i gusti e sapori. E’ zeppa di musei e gallerie. E, seppur fredda è accogliente.

Grazie a tre amici [ un ingegnere surfista, una gallerista neosposa e una tuttofare mamma di un bulldog francese] l’abbiamo vissuta intensamente. Ce ne siamo innamorate perchè ci siamo divertite tantissimo e abbiamo mangiato benissimo senza spendere patrimoni.

TO SLEEP
  • Gorki Appartments, super luxury apartments dallo stile accogliente, pulito e casalingo con un tocco di boutique hotel. Nel pieno cuore di Mitte sono la soluzione per chi volesse scegliere un appartamento di design ma che fa casa vivendo come un local. E potete davvero scegliere il Gorki che fa per voi!
  • Michelberger Hotel, un hotel a Kreuzberg, l’area alternativa ed emergente di Berlino. Ve ne innamorerete subito grazie alla sua hall con divanoni bianchi e librerie dove c’è sempre gente. Anche qui potrete scegliere la camera che più vi piace, dalle più easy e spartane a quelle più stilose e particolari.
TO EAT
BRUNCH

  • House of Small Wonder, una vera e propria case delle meraviglie con vetrate, legno, piante ed una scala a chiocciola per arrivarci. Un mix tra asiatico ed occidentale perfetto. Don’t miss it!
  • Mogg & Melzer, al piano terra di un edificio vecchia Berlino che ospita mostre e gallerie, accanto allo stellato Paul Saal,  il must è pastrami e crumble.
  • Distrikt Coffee, aria americana o australiana, semplice e minimal nello stile ma stravagante e ottimo nell’offerta. Noi siamo impazziti per pancakes, avocado toast e parfait con chia seeds. E davanti c’è un super gelataio italiano!
  • Spindler, the place to be in giornate soleggiate lungo il canale, quasi fosse un giardino incantato con panchine di ferro battuto rosso. Tartine, croissant o eggs benedict. Tutto super!

LUNCH / DINNER

A Berlino ci sono tantissimi localini, in Mitte o in Kreuzberg. Abbiamo scoperto tantissime cucine diverse in posti straordinari che vi conisgliamo:

  • Maria Bonita, un mexican bistrot dove il motto è ‘eat more tacos’. E’ piccolissimo ma se avete voglio di messicano è il posto giusto. Tacos Alambre e margarita e via!
  • Ditrict Mot, è un ristorante assurdo. E’ veramente unico al mondo, ed è un must. Un vietnamita colorato vincitore del miglior hamburger a Berlino. E’ un ottimo spuntino, infatti noi abbiamo preso due hamburgerini vietnam style a merenda. Don’t miss it!
  • Long March Canteen, vi consigliamo di prenotare perchè ultimamente è super in voga. Ambiente scuro, cucina a vista è un cinese ottimo con tantissimi piatti da condividere.
  • ULA (giapponese fusion) o DUDU o KUCHI (ramen tutta la vita, e scegliete quello in Kreuzberg) sono ottimi se avete voglia di sushi. Anche se il nostro preferito è Gingi Izakaya, un mini giapponese aperto da un turco con tavolini all’esterno dove mangiare quando c’è bel tempo.

Ci sono poi must con cucina locale da non perdere:

  • Katz Orange, uno dei nostri posti del cuore. Cucina a vista, home interior che fanno sentire casa in legno caldo e tutto curato nei dettagli. Ingredienti bio e un mix di culture che risultano in eccellenza. Don’t miss it!
  • Pauly Saal, con una stella Michelin è il ristorante perfetto se state cercando discrezione con stile. Non è assolutamente un too much negli interiors, tutto è in quilibrio. Assicura qualità, e se volete c’è un menù degustazione sia pranzo che cena.
  • Lokal, super carino e bianco ve lo consigliamo per cena. Quando le luci soffuse vi faranno godere una cenetta easy ed ottima in tavoli di legno grezzo.
  • Industry Standard, il manifesto è ‘we will feed you. Small plates to share and destroy. Natural wines. Spirited spirits.’ Provare per credere, il menù è davvero cool.
  • Max und Moritz, un brewpub di quelli storici, dove il must è gulash e birra. Ottimo sse volete respirare l’aria vecchio stile tedesca quasi bavarese. NB solitamente e’ sempre pieno e bisogna prenotare.
TO DRINK
CAFE’

  • PRINZESS CHEESCAKE, una pausa tra una galleria e l’altra in Auguststrasse a base di Cheesecake – la più buona di Berlino, e lo noterete da tutta la gente che esce con i sacchetti in mano.
  • PAPIER TIGREcartoleria francese che vende tantissima oggettistica in carta stupenda (noi volevamo comprare tutto!) e che ovviamente offre caffè e tè con biscottini francesi. Don’t miss it also for souvenirs!

DRINKS

  • Geist Im Glas, ci siamo andate all’ultimo e per fortuna ci siamo andate. E’ un luogo incantato nel suo essere gipsy ed alternativo. Fanno i digestivi loro, fanno cocktail buonissimi e da poco fanno anche brunch. Go for it!
  • Neue Odessa Barnoi lo amiamo. Il posto perfetto per drinks per far decollare la serata.
  • DEAN, drink dopocena per chi volesse qualcosa di più sofisticato. Un mix tra bar e club con musica soul, folk e house. Cocktail molto buoni e a volte musica dal vivo – controllate il sito.
  • Crackers, era un vecchio club che è diventato sia ristorante che bar, a noi piace perchè è super cool. e perchè se hai attacchi di fame fino a tardi si può mangare un burger. [  PS lo stesso proprietario ha aperto Cookies Cream, ristorante vegetariano ]
  • Fahimi Bar, un localino carino per drink easy. Arrivarci è una missione, e vi farà capire cosa vuol dire essere in Kruzberg a Berlino. Se volete accanto c’è anche Paloma Barsempre stesso stile 🙂
  • NENI, all’ultimo piano del 25hours hotel, è ottimo per un aperitivo con vista sullo zoo.
TO DANCE
Due sono i must (e spesso inaccessibili) a Berlino:

  • SOHO HOUSE: un membership club con cinema, spa, ristorante rooftop pool e bar. E’ la sorella della Soho House a NY e, come molti di voi sapranno, è the posh cool place to be. E le feste con dj a bordo piscina off limits ne sono la prova.
  • BERGHAIN – Panorama Bar: tutto il contrario di quanto sopra, il Panorama Bar incarna la Berlino alternativa. Ci si va a tutte le ore perchè qui la festa è no stop, compreso pranzo o pomeriggio. Qui super selezione all’ingresso, ma più si è eleganti più si viene rimbalzati (jenas neri, cappotto e maglione nero con t-shirt è ok per farvi capire)

Se non siete riusciti ad entrare, vi consigliamo Wilde Renate o il nuovo Kater Blau.

TO DO

Oltre a must come il memoriale ed il museo ebraico, Alexanderplatz, la porta di Brandeburgo, il Sony Center, l’isola dei musei o check point Charlie, salite sulla cupola del Parlamento di Foster: don’t miss it!

Di seguito alcuni indirizzi utili e particolari:

  • SHOPPING
    • Mitte tra August Straße, Alte Schönhauser Straße, Kastanienallee specialmente per negozi di arredamento o abbigliamento
    • Kollwitz quando c’è il mercatino
  • MUSEI
    • Hamburger Bahnhof, museo d’arte contemporanea con collezione meravigliosa
    • Sammlung Hoffmann e  Sammlung Boros sono due collezioni private aperte al pubblico su prenotazione in internet (fatelo in anticipo perchè sono sold out mesi prima). Sammlung Boros è assurda, infatti è situata in un bunker di guerra ristrutturato. Don’t miss it!
    • Kunsthalle Deutsche Bank, ora c’è la mostra di Pollock, consultate il sito per essere aggiornati. sono mostre piccole ma di qualità.
    • Museum für Fotografiese avete voglia di foto. Ora c’è Helmut Newton
  • GALLERIE
    • Auguststraße, brulica di gallerie con artisti emergenti per tutti i gusti
    • Galerie Sprüth Magers che dista dieci minuti a piedi dall’isola dei musei in cui ci sono Galerie Bastian CFA
    • East Side Gallery, la più lunga galleria a cielo aperto del mondo. 1,3 km di muro rimasto intatto e dipinto con 105 ‘quadri’ tra cui il famoso bacio tra fra Erich Honecker e Leonid Brežnev.
discrit mot

District Mot

musuem berlin

Hamburger Bahnhof

long march canteen

Long March Canteen

house of small wonder

House of Small Wonder

papier tigre

Papier Tigre

distrikt cafè

Distrikt Cafè

geist im glas

Geist Im Glas

house of small wonder2

House of Small Wonder

michelberger hotel

Michelberger Hotel

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.