LISBONA, Portogallo

Come non amare Lisbona? Negli ultimi anni è stata protagonista indiscussa tra le capitali europee, ciò nonostante non ha perduto quel fascino e quella “tristeza” che da sempre la contraddistingue. A Lisbona c’è tanto da vedere e tanto da fare ma la cosa più bella è perdersi.
Iniziate il vostro giro da flaneur da Praça do Comercio, cuore della Baixa, e perdetevi in Alfama, a ridosso del Castelo di Sao Jorge. Qui fatevi guidare dalle vostre orecchie: il fado è l’anima di questo quartiere. Sedetevi in una delle tante piazzette con un bicchiere di vinho verde o una cerveja e ascoltate questa musica dal forte potere emozionale, ne rimarrete conquistati. Se vi trovate a Lisbona non potrete non imbattervi nei suoi Miradouros, terrazze nel cuore della città dove godere di panorami mozzafiato, il più bello è quello di Adamastor, a Bica, ideale per vedere il sole tramontare oltre il ponte 25 Abril. Dedicate una mezza giornata al Monastero dos Jeronimos e al Centro Cultural de Belem, non rimarrete delusi da questo sobborgo alla foce del fiume Tejo.

TO EAT
  • Eurico, per pranzo, trattoria spartana ma super autentica ai piedi del castello di Sao Jorge. Da non perdere una Dourada Grelhada con una birra ghiacciata.
  • Ponto Final, uno dei ristoranti più suggestivi della città. Prendete il traghetto che da Cais do Sodré in 10 minuti vi porta ad Almada. Una volta sbarcati dirigetevi verso il Ponte 25 Abril, superate i capannoni e i cantieri dismessi fino ad arrivare a questo piccolo ristorante. I piccoli tavoli gialli sono su un vecchio molo, la vista sulla città durante il tramonto è mozzafiato.
  • Toma La Da Ca, nel quartiere di Bica, questa trattoria offre un’autentica panoramica sulla cucina Lisboeta. Dopo cena fate una passeggiata fino al Miradouro di Adamastor per una Ginjinha.
GITE FUORI PORTA
  • Praia da Caparica
  • Praia do Meco
  • Portinho da Arrabida
  • Sintra

Commenti

commenti