MADEIRA, Portogallo

Basta uscire dall’aeroporto, costruito a picco sull’Oceano Atlantico, per capire di trovarsi in un’isola diversa da qualsiasi altra. La vegetazione è la protagonista e con lei la natura, ancora incontaminata.

Madeira è la Ilha Maravilhosa, una piccola isola portoghese che si trova al largo delle coste del Nord Africa, il clima insolitamente umido la rende un vero e proprio giardino a cielo aperto.

Don’t miss sono:

  • Jardim Botanico de Funchal. Un paradiso per gli amanti dei fiori e delle piante. In questo giardino botanico, costruito a terrazzamenti alle spalle di Funchal, si possono trovare tutte le piante endemiche dell’isola e altre, lasciando a bocca aperta anche il più scettico. Per arrivarci prendete la funicolare dal centro di Funchal, la vista è mozzafiato.
  • Piscinas naturais de Porto Moniz. Si trovano nella parte nord dell’isola e sono costruite su un promontorio vulcanico. Prendete la strada che da Funchal costeggia l’oceano verso ovest fino a Ribeira Brava. Da li attraversate l’isola fino a Sao Vicente e proseguite fino a Porto Moniz. L’accesso alle piscine costa 1€, rilassatevi, nuotate e godete del caldo sole di Madeira. Nel viaggio di ritorno fermatevi a Seixal per scattare qualche foto ai panorami mozzafiato: montagne coperte di vegetazione e cascate che si buttano nell’oceano. Bellissimo!
  • Ribeiro Frio. Levadas e Balcoes. Le Levadas sono un vero e proprio sistema di irrigazione che rappresenta la linfa vitale di tutta Madeira. Arrivate a Ribeiro Frio, nel centro dell’isola, attraversando boschi di conifere e radure di ortensie blu e agapanthus, e prendete il sentiero che porta fino ai Balcoes. Tutto il sentiero, interamente nella Laurisilva, foresta patrimonio dell’Unesco, è costeggiato dalle levadas. Una volta arrivati ai balcoes lasciatevi sorprendere dalla maestosità della catena montuosa del Pico Ruivo. Qui la vista spazia fino all’oceano.

 

  • Santana. un giro in questo borgo sulla costa nord dell’isola per una passeggiata tra le abitazioni tipiche di Madeira. Un vero e proprio viaggio nel tempo.
  • Mercado do Lavadores, Funchal. Colori e profumi: le due componenti principali di questo luogo nel centro storico di Funchal. Il mercato si caratterizza per l’abbondanza di frutta del luogo (manghi, frutti della passione, banane) e talee di piante: plumerie, banani, filodendri e sterlizie per citarne alcuni. Sul retro c’è il mercato del pesce, vale la pena farvi un giro per assaggiare le “lapas”, pattelle, specialità dell’isola. Se volete comprare la frutta però compratela nelle bancarelle fuori dal mercato, meno scenografico ma più autentico ed economico!

Una giornata alternativa? Porto Santo.

Questa piccola isola dista 2 ore di traghetto (o 25 minuti di aereo) da Funchal. Gli amanti del mare non possono perdere l’occasione di trascorrere una giornata sulla lunga spiaggia dorata che lambisce l’intera costa sud dell’isola. Nothing but the beach. Nient’altro che mare mare mare!
Per uno snack sulla spiaggia fate un salto da “Pé na Agua”, qui potrete mangiare con i piedi nella sabbia all’ombra di bouganvillee guardando l’oceano.
Dunque: affittate uno scooter e girate per l’isola liberamente, perdetevi tra le immense piantagioni di banani, sorseggiate una Poncha, assaggiate il pesce sciabola nera, giocate a calcio per le strade di Funchal come Cristiano Ronaldo e imparate il portoghese!

Obrigado Madeira!

Commenti

commenti