MUMBAI by TRACKS

Abbiamo chiesto ad una coppia di neo-sposini molto vicina a noi di poterli seguire tappa dopo tappa nel loro meraviglioso viaggio in India. Cuori leggeri, zaini in spalla e il futuro davanti. Tanti auguri ragazzi!
Prima tappa: Mumbai

Ph. and credits: https://trackssite.wordpress.com/

thumb_DSCF5402_1024

“Siamo partiti senza una meta, erranti e in cerca di vita. Felici.

Con  un biglietto di sola andata giungiamo a Mumbai, alle 4 del mattino. L’arrivo è riassumibile in tre parole: caldo, clacson, caos.

Non è ancora l’alba eppure questa città già in fermento sembra non dormire mai, tutti in agitazione si preparano a iniziare la giornata, chi va a scuola chi va a vendere il pesce ai ristoranti, ovunque si posi, lo sguardo percepisce movimento.

DSCF5379.jpg

Il tragitto dall’aereoporto all’albergo mi ha fatto tornare indietro nel tempo, a quella sensazione familiare che provavo nel percorrere la strada, più lunga, che porta dall’aereoporto di Mombasa a Malindi, in Kenya. Chi l’ha percorsa in macchina, forse, può comprendere l’effetto liberatorio che tento di descrivere. Una sorta di rito di passaggio: più i chilomentri passano, più ci si lascia tutto alle spalle per entrare in un universo di odori, suoni, colori e vite completamente estranee, aiutati dall’andatura scandita di tutte le figure, tante, che camminano al bordo della strada. Nonostante il traffico, i ruomori, lo smog e l’aria umida questo percorso mi ha resa quieta , come sempre e pronta.

IMG_8444

Nonostante la stanchezza per il viaggio, ci immergiamo subito nella vita di città, un’altra India rispetto a quella che conoscevo e onestamente anche rispetto ai racconti. Sono rimasta piacevolmente colpita e affascinata. Gli edifici del centro sanno di passato coloniale, e se vogliamo anche un po d’Europa. Ai grandi palazzi in stile anglossone abbandonati a loro stessi, mimetizzati perfettamente tra le viuzze tutte uguali attorcigliate e confuse tipiche dell’India, si affiancano i colossi della potente e ricca costruzione moderna, e non lontano affatto, lo slum. Esagerazioni che non siamo abituati a conoscere in Italia, qui convivono naturalmente.

IMG_8481.jpg

Tentando di deviare dal solito itinerario turistico, ci avventuriamo verso nord a bordo di un tuc tuc in direzione di Bandra, che raggiungiamo attraversando un ponte spaziale, ottimo esempio di architettura moderna. Affacciandomi dal finestrino l’altra parte della baia sembra quasi una città fantansma: enormi grattacieli avvolti da una coltre di nebbia fatta di umido e smog si ergono imponenti, mentre giunti a destinazine, ogni pezzo di muro è un pretesto per creare un rigugio con una lamiera.

IMG_8483.jpg

Eh già perchè a Mumbai c’è il mare, ma della Boombay nota come centro di traffici commerciali di ogni tipo sembra rimasto ben poco. Il colore del mare si confonde con quello del cielo: bianco sporco quasi grigio al punto che non si riesce a distinguere da un capo all’altro della baia e al tramonto il sole invece di sparire all’orizzonte si perde dietro le nubi.

Quando finalmente arriviamo alla spiaggia sembra che tutta Mumbai si sia riversata li, dove i numerosi visitatori si mischiano a coloro che della spiaggia hanno fatto la propria casa. Un panorama assordante quindi, dove il contrasto ha la meglio e dove la curitosità per il diverso è ancora argomento centrale. A decine ci avranno fermato per fare una fotografia, al punto che ci siamo domandati se portasse fortuna! D’altra parte ogni persona che abbiamo incontrato era perfettamente munita di cellulari: bene primario per eccellenza come in Africa.

IMG_8486

Andare in giro per queste strade con una macchinetta fotografica al collo è stato come vincere alla lotteria, ogni passo è un crogiolo di espressioni da immortalare. Ne sono inebriata.

Per adesso se penso a dove mi trovavo un anno fa e a tutto quello che mi ha separato da questo momento, l’unica parola che mi viene in mente è: grazie.”

IMG_8463

G.M.

Ph. and credits: https://trackssite.wordpress.com/
Instagram: @gmbiccari

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More Stories

STRASBURGO

Strasburgo e’ uno scrigno in Alsazia. E’ il risultato perfetto tra Francia e Germania. E’ la meta perfetta per un weekend in una cittadina…